Steuergerechtigkeit-Justice fiscale! ATTAC %

Un autre monde est possible! Herzlich willkommen heisst sie die Steuerkommission von ATTAC Schweiz.

La politica fiscale svizzera

Posted by Maurizio sur novembre 16, 2007

Le ultime notizie provenienti dalle zone svizzere più interessanti in materia di fiscalità sono allucinanti : Lewis Hamilton si trasferisce a Ginevra e risparmierà in questo modo 4 millioni di sterline all’anno solamente sul suo reddito ; il canton Obwalden propone la Flate Rate Tax, un imposta lineare che non distingue tra i diversi poteri d’acquisto.

Negli ultimi decenni, la Svizzera si è confermata una delle piazze più importanti in questioni fiscali. Secondo le estimazioni del Tax Justice Network, 20 milliardi di franchi svizzeri provenienti dall’Africa sono depositati nelle nostre banche. Circa 3000 persone straniere istallate in Svizzera profittano di una tassa unica sulla fortuna. In questo modo, Ingvar Kamprad, più conosciuto come signor Ikea, con un patrimonio estimatio tra 20 et 36 milliardi di franchi, paga solamente 400’000 franchi di tasse all’anno !

Questi esempi dimostrano la problematica fiscale nel nostro paese. Malgrado la costituzione protegga le persone con pochi mezzi o prive di mezzi finanziari, la realtà è ben diversa.

 

In questo momento, la discussione gira attorno la seconda riforma dell’imposizione delle imprese. Questa riforma prevede dei regali fiscali agli azzionari che detengono più del 10% delle azzioni di un impresa, vale a dire solamente 1% della popolazione svizzera. In futuro, questi azzionari non dovranno più pagare le imposte sul 100% dei loro dividendi, ma solamente sul 60%. Le perdite per le casse statali, cantonali e communali si calcolano attorno ai 2 milliardi di franchi all’anno.

I vincitori di questa riforma sono ben noti : i detentori di capitale e fortune ; i perdenti : il salariato, i pensionati ed i servizi pubblici, vale a dire : la collettività.

In una coalizione composta da partiti di sinistra e movimenti sociale, ATTAC ha contribuito con più di 5000 firme al referendum popolare.

ATTAC si fa forte per un NO il 24 febbraio 2008 alla seconda riforma dell’imposizione delle imprese !

Per più d’informazini contatta Maurizio Coppola, 076 482 80 02

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :